???main.contenutipagina??? | ???main.menuprincipale??? | ???main.ricerca???

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Per visualizzare i contenuti correttamente e quindi installare i cookies sulla tua macchina occorre darne il consenso esplicito attraverso il bottone "SI, acconsento". Per visualizzare l'informativa clicca qui.

Non acconsento

Si, acconsento

Monitoraggio entrate tributarie

L'articolo 14 della legge di contabilità e finanza pubblica (L. 196/2009) prevede una serie di disposizioni volte al controllo e monitoraggio dei conti pubblici, delineando in maniera puntuale gli adempimenti, la relativa cadenza temporale e i soggetti competenti. In particolare, il comma 5 dell'articolo stabilisce che:

  • il Dipartimento delle finanze e il Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato provvedono a monitorare, rispettivamente, l'andamento delle entrate tributarie e contributive e a pubblicare con cadenza mensile un rapporto su tale andamento;
  • il Dipartimento delle finanze provvede altresì a monitorare gli effetti finanziari delle misure tributarie previste dalla manovra di finanza pubblica e dai principali provvedimenti tributari adottati in corso d'anno;
  • le relazioni sul conto consolidato di cassa delle amministrazioni pubbliche di cui al comma 4 dell'articolo 14 presentano in allegato un'analisi dei risultati conseguiti in materia di entrate, con riferimento all'andamento di tutte le imposte, tasse e tributi, comprese quelle regionali e degli enti locali, con indicazioni relative all'attività accertativa e alla riscossione.

Sui dati mensili di gettito, distintamente per le entrate tributarie e contributive, acquisiti nel corso del mese successivo, si effettua separatamente, per competenza e cassa, un'analisi e un raffronto con i dati relativi al corrispondente periodo dell'anno precedente, operando le necessarie rettifiche e/o integrazioni per rendere omogeneo il confronto dei gettiti.

Anno 2020:

Archivio anni 2019 - 2010