Commissione Europea - Proposta sulla proroga del reverse charge settoriale e del meccanismo di reazione rapida

Lo scorso 25 maggio 2018 la Commissione europea ha adottato la proposta sulla proroga del meccanismo di reverse charge settoriale (articolo 199bis) e del meccanismo di reazione rapida (articolo 199ter), che segue la relazione della Commissione al Consiglio e al Parlamento europeo concernente gli effetti degli articoli 199bis e 199ter della direttiva IVA sulla lotta alla frode, COM(2018) 118 final del 13 marzo 2018.

In considerazione dell’avvio delle discussioni sulla proposta COM (2018) 298 nei gruppi di lavoro del Consiglio, il Dipartimento delle Finanze, ha lanciato, in data 1° giugno 2018, una Consultazione pubblica aperta a tutti gli interessati, che si è conclusa l’8 luglio u.s..

L’obiettivo era quello di offrire la possibilità ad una platea più vasta possibile di le ritenute osservazioni e commenti sulla Comunicazione.

Destinatari

L’iniziativa si è rivolta a quattro categorie di Utenti: 1) Associazione economico professionale, 2) Professionista, 3) Centro di Ricerca/Università, 4) Privato cittadino.

Contributi

I contributi sono pervenuti esclusivamente dalla categoria “Associazione economico professionale”.

La sintesi degli esiti della Consultazione pubblica qui esposta ha il solo scopo di rendere conto dei contenuti pervenuti in modo anonimo e per gruppi di principali questioni rappresentate.

Sintesi esiti