Chiarezza e motivazione degli atti

Allo scopo di assicurare maggiore chiarezza e trasparenza agli atti dell'Amministrazione finanziaria, lo Statuto richiama all'art. 7 ("Chiarezza e motivazione degli atti") l'obbligo generale di motivazione dei provvedimenti amministrativi già previsto all'art. 3 della legge 241/1990 e prevede che, in ogni comunicazione ai contribuenti, siano specificati i presupposti di fatto e le ragioni di diritto su cui si fonda l'atto.

Il citato art. 7 dello Statuto individua gli elementi tassativi degli atti emessi dall'Amministrazione finanziaria e dai concessionari della riscossione.