Disposizioni urgenti in materia fiscale

Nella G.U. 2 dicembre 2016 n. 282 è stata pubblicata la Legge 1 dicembre 2016 n. 225 di conversione in legge, con modificazioni, del decreto legge 22 ottobre 2016 n. 193 recante “Disposizioni urgenti in materia fiscale e per il finanziamento di esigenze indifferibili”.
Il provvedimento avvia la manovra che si completerà con l’emanazione della Legge di Bilancio per l’anno 2017.
Le novità introdotte riguardano:

  • la soppressione di Equitalia, a partire dal 1 luglio 2017, che verrà sostituita da un ente pubblico economico, denominato «Agenzia delle entrate-Riscossione» al fine di garantire la continuità e la funzionalità delle attività di riscossione (articolo 1);
  • la semplificazione degli adempimenti ai fini IVA, volti anche al recupero dell’evasione con l’introduzione delle comunicazioni trimestrali IVA relative alle fatture emesse e ricevute e alle liquidazioni dei corrispettivi (articolo 4);
  • la definizione agevolata delle cartelle di pagamento per le somme iscritte a ruolo dal 2000 al 2015, con eliminazione delle sanzioni e degli interessi di mora (articolo 6);
  • la riapertura dei termini della collaborazione volontaria (voluntary disclosure) fino al 31 luglio 2017 (articolo 7);
  • soppressione degli studi di settore; in sostituzione saranno individuati degli indici sintetici di affidabilità fiscale (articolo 7 bis);
  • semplificazioni fiscali in materia, tra l'altro, di contenuti e termini per la presentazione delle dichiarazioni e di modalità di trasmissione (articolo 7 quater).