Legge comunitaria 2007

La legge comunitaria 2007 (L. 25 febbraio 2008, n. 34. Disposizioni per l'adempimento di obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia alle Comunità europee - Legge comunitaria 2007) è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 56 del 6 marzo 2008 - Supplemento ordinario n. 54.

Il provvedimento disciplina le modalità e i tempi per recepire nell'ordinamento italiano una serie di direttive comunitarie, anche in materia fiscale. Prevede, inoltre, alcune disposizioni di immediata applicazione, tra le quali si evidenziano ai fini fiscali:

  • l’ articolo 17 che, nell’a mbito dell’attuazione della direttiva 200/112/CE, sostituisce l’a rticolo 2 del Decreto legislativo 10 agosto 2003, n. 273, relativamente al periodo di applicazione (fino al 31 dicembre 2008) del regime Iva applicabile ai servizi di radiodiffusione e di televisione e a determinati servizi prestati tramite mezzi elettronici;
  • l’ articolo 19 che modifica la lett. d) dell'articolo 7 del Testo unico delle disposizioni legislative concernenti le imposte sulla produzione e sui consumi e relative sanzioni penali e amministrative (Decreto legislativo 26 ottobre 1995, n. 504).

Direttive da adottare entro il 18 giugno 2008

La direttiva 2006/69/CE del Consiglio del 24 luglio 200 modifica la direttiva 77/388/CEE per quanto riguarda alcune misure finalizzate a semplificare la riscossione dell’Iva e a contrastare la frode o l’evasione fiscale.

La direttiva 2006/112/CE del Consiglio del 28 novembre 2006 istituisce il sistema comune dell’I va.

Direttiva da attuare in via amministrativa

La direttiva 2006/79/CE del Consiglio, del 5 ottobre 2006, riguarda le franchigie fiscali applicabili all’importazione di merci oggetto di piccole spedizioni a carattere non commerciale provenienti dai Paesi terzi. La direttiva è finalizzata a esentare, dalle imposte sulla cifra d'affari e dalle imposizioni indirette interne, l'importazione in piccole spedizioni a carattere non commerciale provenienti dai Paesi terzi.