Legge comunitaria 2005

La legge comunitaria 2005 (L. 25 gennaio 2006 n. 29 - Disposizioni per l'adempimento di obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia alle Comunità europee - Legge comunitaria 2005) è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale (G.U. 8 febbraio 2006 n.32 Supplemento ordinario n.34). Regola le modalità e i tempi per trasporre nell'ordinamento italiano una serie di direttive comunitarie e alcune specifiche decisioni adottate dalla Commissione europea, riguardanti anche la legislazione tributaria.

Decisioni da attuare in via amministrativa

  • Detassazione delle spese per la partecipazione a fiere estere.
    Con la decisione C (2004) 4746 del 14 dicembre 2004, la Commissione ha dichiarato incompatibile con il mercato europeo la detassazione relativa alle spese per la partecipazione alle fiere estere.
  • Aiuti a favore delle imprese che hanno realizzato investimenti nei Comuni colpiti da eventi calamitosi.
    La decisione n.2005/315/Ce della Commissione del 20 ottobre 2004, notificata con il numero C (2004) 3893, ha dichiarato incompatibile il regime di aiuti a favore delle imprese che hanno realizzato investimenti nei Comuni colpiti da eventi calamitosi.

L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato il modello e le istruzioni per il recupero degli incentivi fiscali dichiarati incompatibili.

Direttive da attuare entro il 23 agosto 2007

  • Società madri e figlie.
    La direttiva 2003/123/CE del Consiglio del 22 dicembre 2003 (che ha modificato la direttiva 90/435/CEE) ha per oggetto il regime fiscale applicabile alle società madri e figlie appartenenti a Stati membri diversi. Modifiche al regime fiscale comune sono state introdotte con il Decreto legislativo n. 49/07
  •   Assistenza reciproca nel settore delle imposte dirette e indirette.
    La