IOTA - Intra-european Organisation of Tax Administrations

L'organizzazione IOTA (Intra-european Organisation of Tax Administrations), con sede a Budapest (Ungheria), è stata costituita nel 1997 per promuovere la cooperazione tra le Amministrazioni fiscali dei Paesi europei mediante lo scambio di esperienze, lo sviluppo di buone pratiche e la collaborazione nei progetti di riforma fiscale e di assistenza tecnica.

Attualmente i Paesi membri sono 46, dei quali 2 associati (Giordania, Kazakhistan) senza diritto di voto nella Assemblea Generale.

Le attività di IOTA si svolgono in gruppi di lavoro permanenti, seminari e "forum" di discussione, talvolta organizzati in collaborazione con altri organismi internazionali, finalizzati alla promozione di studi e ricerche sulla struttura e sulla gestione dei sistemi fiscali.

La struttura organizzativa di IOTA è costituita dai seguenti organi:

  • l'Assemblea Generale, che si riunisce una volta l’anno per approvare le strategie, i programmi di attività e il bilancio dell’organizzazione, elegge i componenti del Consiglio Esecutivo e nomina i revisori interni;
  • il Consiglio Esecutivo, di cui fa parte l'Italia dal 2011, è l’organo esecutivo dell’organizzazione con poteri di coordinamento, controllo e impulso;
  • il Segretariato, al cui vertice è preposto il Segretario Esecutivo, che sovrintende alle attività tecniche dell’organizzazione;
  • i Revisori interni che controllano la gestione economica.

L’Italia ha aderito a IOTA nel 1999 ed è membro di pieno diritto dal 2006. 

A partire da giugno 2008, il raccordo con IOTA è assicurato dall’Agenzia delle Entrate.

Per saperne di più: www.iota-tax.org e http://www.iota-tax.org/iota-members/