Revisione della direttiva 2003/96/CE (c.d. Energy Taxation)

Il 13 aprile 2011 la Commissione Europea ha presentato la proposta COM(2011)169 di modifica della direttiva 2003/96/CE che ristruttura il quadro comunitario per la tassazione dei prodotti energetici e dell’elettricità. In particolare, gli obiettivi della proposta sono legati alle necessità di garantire il trattamento uniforme di tutte le fonti di energia, creare un quadro adeguato per la tassazione dell’energia da fonti rinnovabili, creare un quadro per la tassazione del CO2 coordinato con il sistema ETS.

Durata della consultazione

Il Dipartimento delle Finanze ha invitato dal 14 aprile al 20 giugno 2011 gli interessati ad inviare contributi e osservazioni ritenuti utili sulla proposta  disponibile nelle versioni linguistiche (IT, EN, FR, DE)

Destinatari

Associazione economico professionale, Professionista, Centro di Ricerca/Università, Privato cittadino.

Esiti

Sono pervenuti 12 contributi dalle diverse tipologie di utenti previsti nella Consultazione pubblica. L’85% di questi è pervenuta dalla categoria Associazione economico professionale, il 15% dalla categoria Professionista.
Il 50% degli utenti ha ritenuto la proposta non coerente con gli obiettivi ambientali in essa dichiarati o perseguiti da altre politiche europee.
Il 17% degli utenti ha ritenuto la proposta non efficace rispetto all’obiettivo di maggior armonizzazione nella tassazione dei prodotti energetici, chiedendo che tale maggior armonizzazione sia realizzata, a cominciare dall’abolizione delle deroghe transitorie concesse ai nuovi Stati Membri.

Principali questioni rappresentate