Entrate tributarie internazionali giugno 2018

16-08-2018

Si pubblica il report relativo alle entrate tributarie internazionali del mese di giugno 2018. Il report fornisce l’analisi dell’andamento tendenziale del gettito tributario per i principali Paesi europei, sulla base delle informazioni diffuse con i “bollettini mensili” di Francia, Germania, Irlanda, Portogallo, Regno Unito e Spagna.

L’approfondimento tematico è dedicato all’analisi della dinamica dell’imposta sul reddito delle società (Corporate Income Tax, CIT). I dati sono basati sull’edizione 2018 di Taxation Trends pubblicata dalla Commissione Europea. L’edizione 2018 è aggiornata ai dati fino al periodo d’imposta 2016. L’indicatore preso in considerazione è l’incidenza della CIT sul prelievo fiscale complessivo. Nel periodo 2004-2016 si osserva una variazione complessiva di tale indicatore pressoché trascurabile per la maggior parte dei paesi analizzati. L’incidenza media della CIT tra i paesi dell’Unione Europea mostra una variazione dal 7% nel 2004 al 6,8% nel 2016. Variazione più significative si registrano invece per Spagna (dal 10,3% nel 2004 al 6,9% nel 2016) e Germania (dal 5,5% nel 2004 al 6,8% nel 2016).

La riduzione della quota CIT osservata in media nei paesi UE è in parte legata alla contestuale riduzione delle aliquote legali sul reddito delle società. Sia le aliquote legali massime sia le aliquote medie effettive mostrano un andamento decrescente. Nel 2017 l'aliquota d'imposta legale della media UE sul reddito delle società è stata pari al 21,9% mentre l’aliquota media effettiva si è attestata al 20,1%.
Vengono infine proposte delle schede di sintesi sulla struttura impositiva della CIT in ciascuno dei paesi oggetto di analisi.